Le parole

Perchè le parole?

“Le parole erano originariamente incantesimi, e la parola ha conservato ancora oggi molto del suo antico potere magico.
Con le parole un uomo può rendere felice un altro o spingerlo alla disperazione, con le parole l’insegnante trasmette il suo sapere agli studenti, con le parole l’oratore trascina l’uditorio con sé e ne determina i giudizi e le decisioni.
Le parole suscitano affetti e sono il mezzo generale con cui gli uomini si influenzano reciprocamente.”

 (Sigmund Freud)

Avrai notato che ho dato un’impronta particolare a ciò che pubblico, dando risalto a scritte, parole e colori: è una mia passione fin da quando ero piccola, e l’ho unita al mio lavoro mettendo l’una al servizio dell’altro e soprattutto mettendo un po’ di me in tutto ciò che faccio.

Questa passione per “disegnare parole” mi ha sicuramente facilitata nel concentrarmi sulle parole e sul loro valore, su quanto sia importante misurarle con cura, sceglierle meticolosamente senza lasciare mai nulla al caso.

Gli aforismi

​”Non esiste una magia come quella delle parole” (Anatole France)

Amo gli aforismi, soprattutto quelli brevi, essenziali, quelli che con poche parole dicono tutto ciò che c’è da dire.
Gli aforismi ricoprono un ruolo importante sia nei post che hai visto negli ultimi mesi sia nel mio nuovo progetto, perché penso che siano un’importante fonte di ispirazione e riflessione, in cui ognuno può riconoscere una parte di sè. Viviamo le parole ogni giorno, in ogni momento. Mi piace pensare che le parole siano una magia, perché ritengo che la loro energia possa permetterci di operare dei cambiamenti impensabili aprendoci mondi sempre diversi in base a quelle che decidiamo di utilizzare.

“La mia regola è usare soltanto parole che migliorino il silenzio.”
(Eduardo Galeano)

Questa è la regola che più di tutte mi ha mossa nell’ideare e portare avanti il mio progetto. Quando mi sono resa conto del peso importantissimo che hanno le parole che utilizziamo, ho iniziato ad applicarla in ogni ambito.  Per me è stato un grande cambiamento che ha avuto risvolti positivi in tutti gli aspetti della mia vita. Prima di allora amavo la comunicazione ma non avevo idea di quanto influisse il nostro modo di esprimerci su noi stessi; vedevo le parole come un mezzo preciso ed efficace per comunicare, farsi comprendere e raggiungere degli obliettivi, ma non applicavo la stessa cura al livello più basilare e secondo me più importante: la quotidianità.
Per questo oltre a dire “provare per credere”, ho voluto studiare un modo che fosse di aiuto anche agli altri per riflettere sulle parole.

La Calligrafia, l'Artigianato, e il valore di ciò che è fatto a mano

Perché studi calligrafia? Che attinenza ha con il tuo lavoro?
Questa domanda mi viene posta spesso. Insisto molto sul valore di ciò che è fatto a mano: oltre alla preziosità che porta con sé un oggetto realizzato a mano, è anche un metodo efficace per stare nel qui e ora e per meditare

(puoi approfondire leggendo questo articolo).

“La scrittura non è magia ma, evidentemente, può diventare la porta d’ingresso per quel mondo che sta nascosto dentro di noi. La parola scritta ha la forza di accendere la fantasia e illuminare l’interiorità.” (Aharon Appelfeld)

Quando scelgo gli aforismi da realizzare in calligrafia sono tutte frasi sulle quali ho anche bisogno di riflettere un po’.

Concentrarmi sulle lettere e sulla loro forma, sul modo di disporre le parole, mi permette di immergermi in ciò che scrivo e di comprendere meglio, di capire cosa ci ho visto di così importante per me, e di restituirlo agli altri quando lo pubblico o lo espongo.

“Non conosco nulla al mondo che abbia tanto potere quanto la parola. A volte ne scrivo una, e la guardo, fino a quando non comincia a splendere.” (Emily Dickinson)

È stato proprio ritrovare il mio contatto con la creatività, che passa attraverso la calligrafia e il lettering, che mi ha permesso di ritrovare me stessa e di dare una nuova prospettiva al mio metodo di lavoro. Ogni post che realizzo mi permette di meditare su parole e aforismi, e successivamente di condividere le mie riflessioni.

C’è molto più di me in ciò che realizzo che in un’immagine che mi ritrae.

Le Parole nel mio lavoro

“In che modo le parole hanno a che fare con il tuo lavoro?”
Le prime cose a cui viene da pensare sono sicuramente che lavoro attraverso il colloquio e mi occupo anche di comunicazione, ma le parole hanno una grande importanza in ognuno dei metodi che utilizzo.

Colorare un Mandala permette di far emergere parole che lo descrivono o che descrivono quello che abbiamo provato colorandolo.
A ciascun Rimedio Floreale corrisponde una personalità particolare che si esprime attraverso svariate affermazioni; queste affermazioni possono avere infinite sfumature ma possono anche essere ricondotte a parole chiave.
Le Tecniche Immaginative di Rilassamento si basano anche sull’uso attento delle parole, sulla loro scelta da parte di chi le ha ideate e sulla loro modulazione da parte degli operatori.

Le parole sono il denominatore comune delle tecniche a cui mi affido, ed è stato proprio grazie all’attenzione che rivolgo loro che ho compreso che sarebbero potute diventare un ulteriore elemento su cui lavorare in un modo nuovo coordinato con le discipline che già metto in pratica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le immagini sono protette da proprietà intellettuale