La Parola dell’Anno

La Parola dell'Anno

La parola dell’anno è la parola di ispirazione per eccellenza. 

Trovo che ci sia qualcosa di magico nello scegliere una parola che ci accompagni durante tutto l’anno. È un atto di cura verso di sé, una specie di incitazione che facciamo a noi stessi per restare focalizzati per i 12 mesi che ci aspettano.
Stabilire un’intenzione precisa e scegliere la parola che la racchiude è il primo passo di una programmazione, anche se a volte lì per lì non ce ne rendiamo conto e scegliamo la parola dell’anno anche per gioco, o per semplice curiosità.
La prima volta che ho scelto la mia parola dell’anno l’ho fatto proprio per curiosità, mi sono detta “perchè no?” e mi sono buttata. Non avevo avuto un vero e proprio criterio, ho pensato solo che mi attirava una parola in particolare e l’ho scelta.
È stato carino, e nel suo piccolo ha anche funzionato. Onestamente non ricordo che parola fosse, e penso che il motivo sia proprio perché l’ho scelta un po’ a caso e con poca convinzione. Ha fatto il suo lavoro in base a quanta carica le avevo impresso io in partenza.

– È un po’ come quando cucini un piatto di pasta distrattamente: è buono comunque, ti nutre, è un dono, ma è un piatto di pasta come ne avrai già mangiati mille altri e mille altri ne mangerai. Ma quando invece cucini il tuo piatto di pasta pensando a ciò che fai, creando un condimento ad hoc in base allo sfizio di quel mezzogiorno, allora quel piatto di pasta conterrà la soddisfazione di aver creato qualcosa di buonissimo, di piacevole, di nutriente per il corpo e anche per lo spirito. –

Gli anni successivi mi sono attivata per cercare chi proponesse qualche percorso per trovare la parola dell’anno, e così nella mia ricerca le ho impresso quella forza e quel valore che l’hanno resa un riferimento importante per tutto il suo anno. Non solo: mi sono resa conto di quanto abbia lavorato insieme a me mantenendomi focalizzata, funzionando come un promemoria, un mantra, a volte una guida,  una guida che mi sono data io all’inizio dell’anno.
Si crea un rapporto molto personale con la parola dell’anno, diventa un’entità vera e propria, una alleata.

Per questo l’incontro con Federica Thora Carmana mi ha permesso di trovare un corso da proporre anche a te per trovare la tua parola dell’anno nel modo giusto: per restare focalizzata sui miei obiettivi invece di fare tanti buoni propositi, per raccogliere e finalizzare le energie invece che disperderle.
Vai al corso!

Quando avrai trovato la tua parola dell’anno sarò lieta di realizzarla per te come Parola di Ispirazione: colorata e da colorare, realizzata secondo i tuoi desideri per far sì che tu ti possa sintonizzare sulla sua frequenza tutte le volte che vorrai, e che tu possa farlo in un modo creativo, non solo guardandola ma anche colorandola.
Scrivimi una mail a marta@lagazzaelunicorno e ne parleremo insieme!

Che aspetti? Trova la tua parola dell’anno e inizia il tuo 2020 in sua compagnia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le immagini sono protette da proprietà intellettuale