La (mia) parola dell’anno

Ogni anno cerco la parola che mi guiderà come un faro: la mia parola dell’anno.
È carica delle emozioni che mi hanno accompagnata nel percorso per trovarla, e mi ricorda quali sono i miei obiettivi come una bussola.
Tu hai già trovato la parola che ti accompagnerà per questo nuovo anno?

La parola che mi guida dall’inizio di questo 2019 è SHINE.
Come l’ho trovata?

Grazie al corso ideato e creato da Michilab e Fabiana Pozzi “La magia del tuo anno”, che mi ha permesso di trovare la parola e il colore che mi guideranno quest’anno.
L’ho disegnata e colorata con il suo colore, e l’ho creata anche da colorare, in modo che possa colorarla tutte le volte che voglio, soprattutto quando sento di averne bisogno!

Perché “Shine”?

Questa parola in inglese racchiude molteplici significati in italiano, quali brillare e risplendere, e può essere interpretata anche come imperativo: “Brilla! Risplendi!”
Shine è il mio mantra e il mio promemoria per questo nuovo anno, devo ricordarmi sempre di brillare: questo significa anche di avere cura di me, non soltanto nella mia crescita personale e nel volermi costantemente migliorare, ma anche avere cura della mia energia, convogliandola in progetti colmi di positività e bellezza, e proteggendola da ciò che può provocarne dei cali.

Avere questo promemoria ben esposto dove mi rintano a lavorare e disegnare e colorarla quando ne sento il bisogno è come aggiungere legna al fuoco del mio caminetto, mantenendo un calore e un’energia costante, con il bonus di tutte quelle belle scintille quando lo alimento!

Che colore accompagna la mia parola?

Il colore del mio 2019 è IRIDESCENTE. È un colore che io definisco “tutti e nessuno”: è una declinazione del bianco e quindi contiene tutti i colori, e il fatto che sia anche metallico dà vita a tanti riflessi, di tanti colori molto chiari che hanno una grossa percentuale di bianco. È come un bianco che esce allo scoperto e ti rivela tutti i tesori che sono al suo interno. Quale colore avrei potuto trovare per “Shine” se non IRIDESCENTE?

Come scrivo nel mio libro “Word up – basta una parola” , le parole che scegliamo quotidianamente per esprimerci hanno un impatto su noi stessi e sul nostro modo di vedere le cose, oltre che sul nostro atteggiamento e (spesso) anche sulle nostre emozioni. Per questo trovo che avere una parola di riferimento per tutto l’anno contribuisca a orientare meglio i nostri pensieri e le emozioni che ne derivano <3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le immagini sono protette da proprietà intellettuale