In questi anni mi sono appassionata agli studi del dott. Masaru Emoto , che mi hanno dato molto da pensare sull’utilizzo che facciamo delle parole in maniera del tutto priva di consapevolezza; mi sono anche interessata al Feng Shui e ho approfondito alcuni aspetti della psicologia, rendendomi conto che tutto ciò di cui ci circondiamo in casa, in ufficio, perfino sui social, ha un’influenza sul nostro stato d’animo, sul nostro umore, sui nostri pensieri, proprio come le informazioni che ci bombardano quotidianamente attraverso le pubblicità, di cui noi non ci accorgiamo nemmeno ma che a qualche livello “entrano” ugualmente insieme a tutto il resto della confusione.

Ho sentito l’esigenza di contribuire a portare qualcosa di positivo in questo guazzabuglio di informazioni, e ho voluto sviluppare qualcosa di mio.

Ho unito la passione che ho fin dall’infanzia – il lettering e la calligrafia – a ciò che ho imparato negli anni di formazione, creando non solo parole che fossero belle per potersene circondare (in casa, su un desktop, nell’agenda), ma anche che si potessero personalizzare dando sfogo alla propria creatività.

Mi sono resa conto che colorare non solo permette di dare un tocco personale a un’opera senza il cruccio di sapere o non saper disegnare, ma aiuta anche a “stare” in un momento creativo in cui ci si sintonizza sulla parola che si sta colorando.

Ho sempre creduto nella semplicità e nella bellezza, e penso che sia attraverso piccoli gesti che possiamo iniziare grandi cambiamenti. 
(1,00)365= 1,00
(1,01)365= 37,7

Sono operatrice olistica e ho pubblicato il libro di parole da colorare Word Up.

Nelle mie vite precedenti ho studiato comunicazione e marketing, ho dato la mia tesi in semiotica, ho lavorato per un’azienda etica di cosmesi, ho studiato grafica e fotografia, e mi sono diplomata in naturopatia con specializzazioni in riflessologia plantare, tecniche di rilassamento, floriterapia e utilizzo dei Mandala nella relazione d’aiuto.

Le immagini sono protette da proprietà intellettuale